Categoria: Altri Enti

Il ministro del lavoro e delle politiche sociali, Giuliano Poletti, a seguito alle dimissioni del presidente dell'Isfol, Pietro Varesi, e di due degli altri quattro componenti il consiglio di amministrazione, ha nominato Stefano Sacchi, professore associato di scienza politica all'Università di Milano, commissario dell'Istituto.

Il neo commissario avrà il compito di assicurare la gestione dell'Isfol fino al compimento del percorso di rinnovo degli organi, previsto dall'art. 10 del decreto legislativo 150/2015, che porterà alla riduzione del cda dagli attuali cinque a tre membri, di cui due, compreso il presidente, designati dal ministero del lavoro e delle politiche sociali e uno dalla conferenza dei presidenti delle regioni, individuato nell'ambito degli assessorati regionali competenti nelle materie oggetto di attività dell'Istituto. 

Sacchi, fino a dicembre scorso, ha ricoperto l’incarico di consulente del ministro Poletti, curando la riforma degli ammortizzatori sociali nel Jobs Act.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

I cookie ci aiutano a fornirti i nostri servizi. Utilizzando i nostri servizi, accetti le nostre modalità d'uso dei cookie. Per saperne di più