Categoria: Cnr

di Biancamaria Gentili

Dopo l’ennesima proroga del termine per la presentazione delle domande e in vista dell’imminente round dinanzi al Tar per l’esame del nuovo ricorso proposto da un gruppo di ricercatori, si fa sempre più caotica la gestione da parte del Cnr della procedura, partita il 23 maggio scorso, relativa ai concorsi ex art. 15 per 80 posti di dirigente di ricerca e 117 di primo ricercatore.

Intanto, sullo specifico argomento, si registra un novità in campo giurisprudenziale.

Infatti, dopo l’Adunanza Plenaria del Consiglio di Stato, richiamata in un articolo del Foglietto del 28 febbraio 2012, anche la Corte dei conti si è dichiarata a favore dello scorrimento delle graduatorie degli idonei, da cui si deve attingere prima di bandire nuovi concorsi.

A pronunciarsi in tal senso è stata nei giorni scorsi la sezione regionale di controllo per l’Umbria della stessa Corte, con deliberazione n. 124/2013.

Chiamati a interpretare la portata degli artt. 9 della legge 16 gennaio 2003, n.3 e 3, comma 61 della legge 24 dicembre 2003, n.350, i magistrati contabili hanno precisato che le amministrazioni pubbliche possono effettuare assunzioni, addirittura utilizzando anche le graduatorie di pubblici concorsi approvate da altre amministrazioni.

Ciò può avvenire – precisano i giudici – ferma restando la sussistenza di due condizioni: in primo luogo, non deve trattarsi di graduatoria concorsuale scaduta, ma di graduatoria in corso di validità; in secondo luogo, l’utilizzo può operare solo relativamente a posti di uguale profilo e categoria professionale, vale a dire che la graduatoria dalla quale attingere deve riguardare posizioni lavorative omogenee a quelle per le quali viene utilizzata.

Ce n’è abbastanza per gli enti pubblici, Cnr in testa, perché recepiscano, una volta per tutte, l’univoco orientamento delle magistrature amministrative, senza ostinarsi a bandire nuovi concorsi, forieri soltanto di ulteriori ricorsi, prima di aver esaurito le graduatorie (ancora valide) degli idonei in precedenti, analoghe procedure selettive.

I cookie ci aiutano a fornirti i nostri servizi. Utilizzando i nostri servizi, accetti le nostre modalità d'uso dei cookie. Per saperne di più