17. 01. 2018 Ultimo Aggiornamento 16. 01. 2018

Affare Cnr-Myrmex: nuova interrogazione del M5S a Palazzo Madama

In attesa della decisione definitiva da parte del consiglio di amministrazione del Cnr in merito alla acquisizione del complesso edilizio di proprietà della società Myrmex, da adibire a sede dell’Area della Ricerca di Catania, il 20 dicembre scorso c’è stata una presa di posizione da parte di cinque senatori del Movimento 5 Stelle, che hanno rivolto una interrogazione a risposta scritta (n. 4-08711, prima firmataria Nunzia Catalfo) al ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca, che di seguito si riporta integralmente.

Leggi Tutto

Ingv e terremoto di Casamicciola: 10 senatori replicano a una lettera del presidente dell’ente

Il 9 ottobre scorso, il presidente dell’Ingv, con una lettera (che ieri ci è stata gentilmente trasmessa dal sen. Nicola Morra) al Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca, al Ministro dell’economia e delle finanze e a 11 Senatori del Movimento 5 Stelle, ha risposto all'atto di sindacato ispettivo del 19 settembre 2017, n.4-08069  (primo firmatario, lo stesso sen. Morra), del quale il nostro giornale aveva dato notizia.

Leggi Tutto

Accesso civico: legittimo chiedere se un dipendente era in servizio in un determinato periodo

Con sentenza n. 5901 del 2017, il Tar Campania, sez.VI ha accolto il ricorso avverso il diniego opposto all’istanza di accesso civico generalizzato ex art.5, comma 2, del D.lgs. n.33/2013, volta a acquisire documenti e informazioni concernenti la presenza, in un determinato periodo, sul posto di lavoro di un dipendente della società Sviluppo Campania, partecipata assoggettata al controllo della Regione.

Leggi Tutto

Cnr, il dirigente superman fa bene all’ente?

Nei giorni scorsi, un dipendente del più grosso ente pubblico di ricerca del paese ci ha posto la seguente domanda: il provvedimento di nomina da parte del cda del Cnr di un direttore generale, anche se facente funzioni, che continui a dirigere ad interim l’Ufficio Affari Istituzionali e Giuridici, l’Ufficio Comunicazione, Informazione e URP, l’Ufficio Relazioni Europee e Internazionali nonché a ricoprire l’incarico di Responsabile della trasparenza e della prevenzione della corruzione e di segretario dello stesso cda, vi sembra ispirato al dettato dell’art. 97 della Costituzione, in base al quale i pubblici uffici sono organizzati secondo disposizioni di legge, in modo che siano assicurati il buon andamento e l'imparzialità dell'amministrazione?

Leggi Tutto

Recupero scatti stipendiali: con un caffè il governo liquida docenti e ricercatori universitari

Dopo il “vorrei ma non posso”, andato in scena per quasi due mesi, il governo alla fine ha trovato pochi spicci per cercare di tacitare le proteste del mondo accademico, che non ha mandato giù l’inopinato blocco (senza nessuna possibilità di recupero giuridico) degli scatti stipendiali triennali protrattosi dal 2011 al 2015.

Leggi Tutto

Contratto statali, dopo 9 anni di blocco, ecco gli irrisori incrementi stipendiali

Lo scorso 23 dicembre, all’Aran è stata sottoscritta l’ipotesi di accordo per il rinnovo del contratto dei lavoratori del comparto Funzioni centrali (Ministeri, Agenzie, Inps, Inail et similia) per il triennio 2016-2018. I titoli dei giornali si sono sprecati nel dare risalto dell’importo degli incrementi stipendiali che sarebbero andati da un minimo di 63 euro mensili (per il livello più basso) a un massimo di 117 (il livello apicale di Ispettore generale).

Leggi Tutto

Anatocismo bancario: sanzione Antitrust di 11 milioni, solo punta di iceberg

La sanzione Antitrust di 11 milioni di euro (5 mln per Unicredit, 4 mln per Bnl e 2 per Intesa San Paolo) inflitta alle tre più importanti banche (che detengono quote di mercato per quasi la metà degli impieghi bancari), per aver adottato condotte aggressive, in violazione degli articoli 24 e 25 del Codice del Consumo, aventi ad oggetto la pratica dell‘anatocismo bancario, ovvero il calcolo degli interessi sugli interessi a debito nei confronti dei consumatori, rappresenta solo la punta dell’iceberg di un gigantesco indebito, in aperta e conclamata violazione di legge praticata consapevolmente e dolosamente dal 1 gennaio 2014 al 30 settembre 2016.

Leggi Tutto

50 anni dal terremoto del Belice

Nella notte fra il 14 e 15 gennaio del 1968, la Valle del Belice fu colpita da una sequenza di forti terremoti. La prima forte scossa ci fu alle ore 13:28 del 14 gennaio, con gravi danni a Montevago, Gibellina, Salaparuta e Poggioreale, una seconda alle 14:15; nelle stesse località ci fu un'altra scossa molto forte, che fu sentita fino a Palermo, Trapani e Sciacca. Due ore e mezza più tardi, alle 16:48, ci fu una terza scossa, che causò danni gravi a Gibellina, Menfi, Montevago, Partanna, Poggioreale, Salaparuta, Salemi, Santa Margherita di Belice e Santa Ninfa. Nella notte, alle 02:33 del 15 gennaio, una scossa molto violenta causò gravissimi danni e si sentì fino a Pantelleria. Ma la scossa più forte si verificò poco dopo, alle ore 3:01, quella che causò gli effetti più gravi. A questa ne seguirono molte altre minori.

Leggi Tutto

I cookie ci aiutano a fornirti i nostri servizi. Utilizzando i nostri servizi, accetti le nostre modalità d'uso dei cookie. Per saperne di più