17. 01. 2018 Ultimo Aggiornamento 16. 01. 2018

Il futuro dei ricercatori precari degli Epr? Nelle mani dei ministri vigilanti

Per alcune centinaia di ricercatori precari degli enti pubblici di ricerca che possono finalmente sorridere, diverse migliaia sono più che mai arrabbiati. Ma perché – qualcuno potrebbe chiedere – i precari degli Epr non sono tutti uguali? E no, non lo sono affatto perché, forse non tutti sanno, che a vigilare (il più delle volte, si fa per dire) sull’operato gestionale dei 20 enti pubblici di ricerca - finanziati dallo Stato e, quindi, dai cittadini - non è un solo ministero ma ben sette (salvo miglior conteggio)!

Leggi Tutto

Recupero scatti stipendiali, anche quest’anno il governo ha detto “No”. Non passa l’emendamento Verducci

Dopo essere rimasto in stand by per diversi giorni, l’emendamento n. 55.21, primo firmatario Francesco Verducci (Pd), non ha avuto il disco verde del governo, con la conseguenza che docenti e ricercatori universitari non riceveranno neppure il bonus una tantum, in media poco più di mille euro lordi, a ristoro del blocco degli scatti stipendiali per il quinquennio 2011-2015.

Leggi Tutto

I giovani italiani non trovano lavoro? La causa è che sono troppo educati

Lo so che educated in inglese significa istruito, e quindi so pure che overeducated vuol dire troppo istruito, ma quando leggo nell’ultimo capolavoro dell’Istat che i nostri giovani sono overeducated, prevale il false friend, tipico dell’italiano undereducated e, perciò, equivoco: i giovani italiani sono troppo educati, per questo non trovano lavoro.

Leggi Tutto

I cookie ci aiutano a fornirti i nostri servizi. Utilizzando i nostri servizi, accetti le nostre modalità d'uso dei cookie. Per saperne di più