Giornale on-line fondato nel 2004

Domenica, 14 Apr 2024

Il suo nome è giunto fino a noi grazie a un’iscrizione funeraria che la ricorda come “grande medico”. Merit Ptah è vissuta in Egitto intorno al 2700 a.C.

Di lei si sa poco, così come poco si sa delle tante donne di cui conosciamo l’esistenza grazie al fortuito ritrovamento di iscrizioni funerarie che ne ricordano il nome e la professione, oppure grazie a fugaci citazioni in opere andate perdute.

La storia più antica della scienza femminile si alimenta quindi di presenze silenziose e discrete, che la parola scritta non ha saputo, o voluto, consegnare alla memoria dei posteri.

Scrive Daniela Domenici: “Il nome Merit-Ptah risulta composto da 'mr', che significa 'amato/a', da 't' che indica un nome femminile e da 'Pth', dio egiziano degli artigiani, creatore del mondo. Merit-Ptah vuol dire letteralmente 'donna amata da Ptah'.

Nell’antico Egitto, la scienza era legata alla religione e, se non proprio la prima scienziata, Merit-Ptah fu certamente una delle prime donne apertamente accettate come “praticanti di scienza”.

Vissuta durante l’Età del Bronzo, fu scoperta attraverso l’incisione che il figlio le ha dedicato sulla tomba situata a Saqqara, la necropoli di Menfi, antica capitale egiziana che si trova a circa 19 miglia a sud dell’attuale Il Cairo.

Poche civiltà permettevano alle donne di accostarsi al sapere scientifico, ma “l’ Egitto trattò le sue donne meglio di qualunque civiltà del mondo antico”, scrive James C. Thompson in “Women in the Ancient World”.

Peccato che le cose siano cambiate.

Sara Sesti
Matematica, ricercatrice su " Donne e scienza"
Collabora con l'Università delle donne di Milano
facebook.com/sara.sesti13

empty alt

Festa della Resistenza a Roma, dal 23 al 25 aprile

Dal 23 al 25 aprile, a Roma sarà ancora Festa della Resistenza. Per il secondo anno consecutivo, nella...
empty alt

Mercato immobiliare sotto stress a causa del caro mutui

Nulla di strano che uno dei capitoli dell’ultimo Outlook dedicato all’economia internazionale il Fondo...
empty alt

“Basta favori ai mercanti d’armi!”, una petizione popolare da sottoscrivere

Il 21 febbraio scorso, il Senato della Repubblica ha approvato un disegno di legge per cancellare...
empty alt

Isabella Lugosky-Karle e il Nobel negato

Il 3 ottobre del 2017, all’età di 95 anni è deceduta Isabella Lugosky-Karle, ricercatrice che...
empty alt

Nuovo censimento delle piante in Italia, in più 46 specie autoctone e 185 aliene

Secondo il nuovo censimento delle piante in Italia, che ha aggiornato i dati del 2018, sono 46 in...
empty alt

Le contraddizioni della storia e della politica

Gli anni '60 noi li ricordiamo giustamente come anni di grandi cambiamenti e di libertà; per tante...

Ti piace l'informazione del Foglietto?

Se ti piace quello che leggi, puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro sostenendoci con quanto pensi valga l'informazione che hai ricevuto. Anche il costo di un caffè!

SOSTIENICI
Back To Top