Giornale on-line fondato nel 2004

Sabato, 13 Lug 2024

Maria TelkesSi è guadagnata il soprannome di “Regina del sole" per aver Inventato i primi sistemi di accumulo termico solare. Maria Telkes è nata a Budapest, in Ungheria, nel 1900. Laureata in chimica nel 1925, si è poi trasferita negli Stati Uniti dove ha realizzato un curriculum da ricercatrice lungo e vario.

Inizialmente si è dedicata allo studio dell’energia prodotta dagli esseri viventi e, collaborando con altri studiosi, ha inventato un dispositivo in grado di registrare le onde cerebrali.

Durante la Seconda Guerra Mondiale, lavorando per il governo americano, ha sviluppato uno strumento che utilizza l’energia fornita dal Sole per desalinizzare l’acqua marina: molti soldati sono riusciti così a sopravvivere per giorni anche se dispersi in mare e il dispositivo è stato anche utilizzato nelle Isole Vergini per far fronte alla scarsità di acqua potabile.

Dal 1939 ha partecipato a importanti ricerche sull’energia solare presso il Massachusetts Institute Tecnology di Boston, proseguendo poi i suoi studi per la realizzazione di un impianto di riscaldamento presso la “Dover Sun House” in Massachusset.

In collaborazione con l'architetta Eleonor Raymond e la scultrice Amelia Peabody, ha lavorato al progetto per un sistema di stoccaggio di energia termica da usare nelle abitazioni anche ricorrendo a materiali salini adatti a favorire processi di riscaldamento naturale. Terminato nel 1948, è stato il primo disegno di abitazione basato sull'uso del solare che sfruttava diversi passaggi della luce per alimentare flussi di aria calda prodotti da processi chimici di sali speciali.

Il sistema durò pochi anni ma, utilizzando questo progetto, la scienziata ha aiutato il Dipartimento Energia degli USA a realizzare la prima abitazione alimentata completamente da energia solare, nel 1980.

Tra i suoi brevetti, c’è anche un forno solare che poteva essere utilizzato anche dai bambini, senza necessità di avere a disposizione combustibili o altre forme di energia.

Grazie alle sue invenzioni, la scienziata è riuscita a facilitare la vita di molte persone, ha gettato le basi per successive ricerche nell’ambito dell’energia solare e per l’utilizzo di questa risorsa nella vita quotidiana, per esempio nel riscaldamento delle abitazioni.

Infine, ha contribuito a sensibilizzare il mondo della scienza sull’importanza delle fonti di energia rinnovabili, come appunto l’energia solare.

Ha ricevuto numerosi premi come riconoscimento per i suoi studi e le sue invenzioni, e, nel 1995, è morta a Budapest.

Sara Sesti
Matematica, ricercatrice in storia della scienza
Collabora con l'Università delle donne di Milano
facebook.com/scienziateneltempo/

empty alt

Anci: a rischio a settembre ripresa attività dei servizi educativi per l'infanzia

Anci (Associazione nazionale comuni italiani) esprime preoccupazione per le continue segnalazioni...
empty alt

Prezzi internazionali raffreddati dalla deflazione cinese

Sempre perché la globalizzazione è assai più complessa di come la si immagina, vale la pena...
empty alt

“Gli indesiderabili”, film che emoziona e non si fa dimenticare in fretta

Gli indesiderabili, regia di Ladj Ly, con Anta Dia (Haby Keita), Alexis Maneti (Pierre),...
empty alt

Il peso specifico del settore auto nell’economia europea

L’ultimo bollettino della Bce contiene una interessante analisi che ci consente di farci un’idea...
empty alt

Roberto Tomei, insigne giurista, firma storica del Foglietto, non è più tra noi

Abbiamo appreso oggi con immenso dolore che l’insigne giurista Roberto Tomei, lo scorso 19 giugno, è...
empty alt

Consegue la laurea, Uniba gliela toglie, il Tar gliela restituisce

Con sentenza n. 817/2024, pubblicata il 4 luglio scorso, il Tar per la Puglia (Sezione seconda),...

Ti piace l'informazione del Foglietto?

Se ti piace quello che leggi, puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro sostenendoci con quanto pensi valga l'informazione che hai ricevuto. Anche il costo di un caffè!

SOSTIENICI
Back To Top